Home

Login Form

Iscrivendovi sul sito e dopo aver abilitato il vostro account riceverete anche la newsletter del registro.

Grazie per esservi registrati e benvenuti.

Log in

rai_bis

PARTE II - Sez. II

STEMMI  DI FAMIGLIA

separatore_bis

 

    Scudo 

                   VALERIANI             

 

 

 

Registrazione n. 476

 

Data: 10 giugno 2017

 

Intestatario: Dott. Francesco Valeriani

 

Scudo: gotico

 

Arma: di rosso, al castello d'argento uscente da una roccia al naturale, sormontato da un'aquila bicipite dal volo spiegato d'oro e accompagnato da sei rose d'argento (2, 2, 2); alla base della rocca un serpente ondeggiante d'oro. In punta un pastore con un bastone conducente un vitello al pascolo d'argento.

 

Corona: liscia d'oro, ad otto fioroni (cinque visibili) bottonati da altrettante perle d'argento, con la scritta A.D. MMXV di nero sul cerchio.

 

Cimiero: la lupa capitolina d'oro sopra la corona

 

Motto: Faber est suae quisque fortunae

 

Insegna: una lupa capitolina accollata ad un ramo di olivo e di alloro in decusse, il tutto d'oro.

 

Hanno diritto agli emblemi tutti i discendenti diretti, i fratelli e la moglie dell'intestatario.

 

Valeriani Francesco

 

Valeriani Francesco insegna

 

______________________________________________________________________

Documenti depositati: stemma, autocertificazione, pagamento elettronico.

 

Esegesi

 

Il castello rappresenta la forza e l'unione, la roccia la stabilità, le rose l'amore, l'aquila l'unione delle famiglie Valeriani e Guiducci, il serpente la rinascita, il pastore con il vitello richiama la professione degli avi dell'intestatario, il motto la laboriosità ed infine la cifra A.D. MMXV l'anno dell'unione delle due famiglie.

 

{sharethis}

 

Italian English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Registrazioni

Compilate il modulo per registrare il vostro emblema

Newsletter

Iscrivetevi alla newsletter del registro

Guida araldica

La guida a tutti gli emblemi registrabili sul registro

Lo studio

Visitate il sito dello Studio Araldico Pasquini